ParchilazioParchilazio
NaturaFlora

Fiordaliso di Trionfetti

Nome comune: Fiordaliso di Trionfetti
Nome scentifico: Centaurea triumfettii All.

Questo splendido fiordaliso, dedicato a Giovanni Battista Trionfetti, botanico, nominato direttore dell'Orto Botanico di Roma nel 1698, è ampiamente diffuso nei prati aridi e nelle boscaglie di tutta la nostra penisola fino ai 1800 m slm.

La pianta è alta da 20 a 80 cm al massimo ed è caratterizzata da foglie lanceolate a margine intero, lunghe fino a 3 cm, apparentemente verde-biancastre a causa della peluria che le ricopre. Da maggio ad agosto, un fusticino eretto sorregge un grosso capolino fiorale di circa 5 cm di diametro, formato da fiori esterni, tubolari, rosei con ligule azzurre o violette, posizionati a raggiera intorno ai fiori centrali più corti, color porpora. Il capolino è racchiuso in un involucro cilindrico, ricoperto da squame che hanno una lamina verde scuro con bordo bruno-nerastro la quale si prolunga tramite ciglia bruno pallido.

Il fiordaliso di Trionfetti, come le altre specie appartenenti a questo genere, è una pianta officinale ricca di principi attivi quali antociani e flavonoidi e viene utilizzata come antinfiammatorio, soprattutto in campo oculistico, e come calmante per la tosse; tradizionalmente, nel linguaggio dei fiori, ad esso si attribuisce il significato di felicità e buon augurio.

 


Classe: Magnoliopsida · Ordine: Asterales · Famiglia: Asteraceae

La mappa di Parchilazio.it

Cerca nella mappa