L'area marina protetta di Gianola
Nella foto: L'area marina protetta di Gianola

L'area marina protetta di Gianola

Appena terminato il promontorio di Monte d'Oro ecco aprirsi una piccola e amena baia denominata "Porto Cofaniello": è qui che inizia l'area marina protetta di Gianola. La piccola baia, oltre ad una minuscola spiaggia di ciottoli, presenta fondali scogliosi con brevi macchie sabbiose che ospitano le tane di un gran numero di saraghi o sparaglioni e, in pieno inverno, un gran numero di spigole, un pregiato abitante del mare particolarmente attratto dalle sorgenti di acqua dolce che sgorgano in alcuni punti del fondale.

La scarsa profondità di queste acque, dai 3 ai 6 metri, permette anche escursioni in apnea (snorkeling) che possono sempre riservare sorprese quali seppie e polpi.

Superato Porto Cofaniello c'è il noto Porticciolo Romano di Gianola nelle cui acque è possibile trovare l'Ippocampo (meglio noto come il cavalluccio marino). Scomparso da molti tratti di costa italiani, suggerì, con la sua presenza, la creazione di un Oasi blu gestita dal WWF di cui divenne il simbolo: con l'istituzione dell'Ente Parco Riviera di Ulisse tutta l'area marina protetta è stata assegnata alla sua competenza.

Interessanti i fondali poco al largo dal porticciolo, dove si incontrano piccole praterie di Cymodeca nodosa, una pianta sottomarina simile alla posidonia, ove vivono diverse specie di granchi tra cui spicca la rara Calappa granulata.

Proseguendo in direzione della spiaggia di Gianola le basse scogliere a picco sul mare offrono più o meno le stesse specie che abbiamo incontrato poco prima impreziosite dall'aggiunta dei colori di tordi, donzelle, piccole triglie, bavose, peperoncini (rossi o gialli) e ghiozzi.

Voci correlate

"Indagine conoscitiva sui popolamenti bentonici delle aree marine d'interesse del Parco Regionale Riviera d'Ulisse"

Ordinanza n.35/2010 della Capitaneria di Porto di Gaeta, recante norme di comportamento e divieti vigenti nelle aree marine protette di Monte Orlando e Gianola.

Disciplinare emanato dall'Ente Parco recante norme di comportamento nelle aree marine protette in consegna. Modulistica per la richiesta di autorizzazione alle immersioni subacquee.