ParchilazioParchilazio

Monti Aurunci

È il parco più meridionale del sistema delle aree naturali protette del Lazio istituito con L.R. 6 ottobre 1997, n. 29 (B.U.R. 10 novembre 1997, n. 31 S.O. n. 2). Situato a pochi chilometri dal mare, è vicino al parco della Riviera d'Ulisse e, più a sud, al parco regionale di Roccamonfina in Campania. Si estende per 19.374 di territorio a interessare dieci comuni, quattro in provincia di Frosinone, Ausonia, Esperia, Pico e Pontecorvo e sei in provincia di Latina, Campodimele, Formia, Fondi, Itri, Lenola e Spigno Saturnia. Inoltre l'ente parco gestisce due monumenti naturali: Mola della Corte Settecannelle Capodacqua nel Comune di Fondi, istituito con D.P.R.L. 21 giugno 2001, n. 344 (B.U.R.L. del 10 agosto 2001, n. 22) con una estensione di 4 ettari; e Cima del Monte Acquaviva Quercia del Monaco nei comuni di Fondi, Lenola e Vallecorsa, istituito nel 2004 con una estensione di 240 ettari. La sede del parco regionale si trova a Campodimele.

Area protetta: Monti Aurunci

Tipo: Parco Naturale Regionale

Ambito territoriale: Frosinone, Latina

Estensione: 19.374 ettari

Ente di Gestione: Ente Regionale "Parco Naturale dei Monti Aurunci"

Comuni: Ausonia, Campodimele, Esperia, Fondi, Formia, Itri, Lenola, Pico, Pontecorvo, Spigno Saturnia

Cerca nella mappa