Uomo e Territorio

Mausoleo di Lucio Munazio Planco
Nella foto: Mausoleo di Lucio Munazio Planco

Mausoleo di Lucio Munazio Planco

Questo famoso sito archeologico è il sepolcro di Lucio Munazio Planco, console romano e fondatore di Lione e Basilea. Il mausoleo è collocato sulla vetta di Monte Orlando, ove si ammirano anche l'intero Golfo di Gaeta, la catena dei Monti Aurunci, il Monte Circeo, le Isole Ponziane e il Vesuvio.

Amante ed estimatore di questi luoghi, affascinato dalla loro bellezza ma anche allettato dalla posizione strategica e dalle fortificazioni naturali di Gaeta, Lucio Munazio Planco, scegliendo Monte Orlando, volle, ancora una volta, primeggiare e assicurarsi una sicura protezione.

A differenza del Mausoleo che è ad oggi in buono stato, la sua sontuosa villa è quasi del tutto scomparsa. Di essa rimangono pochi resti nella zona del Santuario della SS Trinità.

La costruzione si fa risalire al 22 a.C. ed è di forma perfettamente circolare con copertura a tumulo. All'interno, la tomba monumentale è costituita da quattro celle accessibili da un corridoio circolare (ambulacro) e disposte secondo i 4 punti cardinali. Le celle ospitano un antiquarium di reperti di diverse epoche storiche e in quella principale posta all'ingresso si può ammirare una copia della statua originale di Lucio Munazio Planco, attualmente a Roma.

Il diametro della struttura misura 29,54 metri mentre la circonferenza esterna ne misura 93,10.

La Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio, per le province di Frosinone, Latina e Rieti, riscontrata all’interno del Mausoleo di L. M. Planco l’insussistenza dei requisiti necessari e obbligatori per il contrasto alla diffusione del Covid-19, ha disposto la chiusura al pubblico del monumento nei giorni feriali e festivi.
In base all’evoluzione epidemiologica e alle disposizioni che verranno in futuro emanate si potrebbero prevedere eventuali visite “evento”.