Riserva Naturale Regionale

Laurentino Acqua Acetosa

RomaNatura
Visite

Scopri RomaNatura:ecco il calendario delle visite guidate gennaio - giugno 2021"

22 GEN 2021

di Ente Regionale RomaNatura

Calendario visite guidate RomaNatura per informazioni tel. 06.3540531, mail: urpromanatura@regione.lazio.it

Marzo 2021 Venerdì 5 Riserva Naturale di DECIMA MALAFEDE La notte delle civette. Fra tutte le specie la civetta è la più comune anche se in Europa il numero di coppie è in diminuzione (ma per fortuna non Italia). Rapace di piccole dimensioni, non supera i due etti di peso diffusa dalla costa fino ai 900 metri sul livello del mare, frequenta zone agricole e boschive e anche le aree verdi urbane. È presente dentro la città di Roma nelle ville storiche e nelle aree verdi più estese, soprattutto in periferia. Diffusa anche nelle aree protette gestite dall'Ente RomaNatura al cui interno nidificano anche altre quattro specie di rapaci notturni: il barbagianni, l'assiolo, il gufo comune e l'allocco. L’evento prende spunto dall’iniziativa europea denominata “Notte della Civetta”, nata nel 1995 in Francia, da un’idea del celebre esperto di Civette Jean Claude Genot. Dopo una presentazione su biologia, comportamento, miti e leggende sui rapaci notturni, partiremo per una breve passeggiata notturna. Lungo il percorso potremo sentire canti e richiami delle civette e, con un po' di fortuna, anche di gufi ed allocchi.  consigliato un abbigliamento comodo e caldo, degli scarponcini e volendo, una torcia per illuminare il percorso. Escursione nel tardo pomeriggio adatta a tutti. Partenza dalla Torre di Perna. Durata 2 ore circa
Sabato 6 Riserva Naturale TENUTA DEI MASSIMI Area protetta presidio di boschi e di paesaggi agricoli. La Riserva si sviluppa a ovest delle ultime propaggini edificate di Roma nei quartieri Corviale, Borgata del Trullo e della Pisana. Il paesaggio dell’area protetta è scandito da dolci rilievi incisi dal reticolo idrografico del Fosso della Magliana. È l’aspetto tipico della campagna romana, in cui vaste aree pianeggianti, occupate prevalentemente da coltivi e prati-pascoli, si alternano a colline e piccole valli laterali ricoperte, sui versanti più ripidi, da formazioni boschive. Il fondovalle del Fosso della Magliana, nella parte tra la via della Pisana e la foce, è insolitamente ampio rispetto alle altre valli dell’Agro. Nei secoli passati questo territorio offriva allo sguardo del visitatore boschi, pantani, fiumicelli, monumenti, casali, fontanili, torri d’avvistamento. Durata 3 ore circa. Adatta a tutti
Domenica 14 Riserva Naturale LAURENTINO ACQUA ACETOSA Un angolo di verde tra i palazzi. A passeggio nel Monumento Naturale caratterizzato dal tipico paesaggio dell’Agro romano con elementi di interesse archeologico e naturalistico. Il percorso facile; calzatura da walking ed abbigliamento comodo. Durata 1 ora circa. È raggiungibile con i mezzi pubblici: Capolinea autobus 779
Domenica 21 Monumento Naturale di GALERIA ANTICA Passeggiata con i guardiaparco dove storia e natura si fondono in un'atmosfera da fiaba alla scoperta della “città morta” presso Il Monumento Naturale di Galeria Antica. Situato all’interno del bacino idrografico del fiume Arrone, lungo la via di S. Maria di Galeria, strada che dalla via Aurelia confluisce poco dopo a nord sulla via Claudia Braccianese. La valle dell’Arrone ha rappresentato per migliaia di anni un elemento catalizzatore della frequentazione e dell’insediamento stanziale dell’uomo sin dall’epoca preistorica, come testimoniato dai ritrovamenti di manufatti in selce e dei resti di fauna del Paleolitico nell’era iniziale dell’emissario e nel basso corso dell’Arrone e dalle indagini archeologiche dell’insediamento neolitico della “Marmotta” presso Anguillara Sabazia. Percorso di difficoltà media non adatto a passeggini e carrozzine per disabili. Si consigliano scarpe da trekking. Partenza da S. Maria di Galeria. Durata: circa 2 ore e mezza
Domenica 28 Riserva Naturale della TENUTA DELL’ACQUAFREDDA Passeggiata tra campi e natura della campagna romana. Dalla Torre dell’Acquafredda, attraversando orti e campi, fino alla tipica vegetazione igrofila che segue l’omonimo fosso. Si respireranno i profumi delle erbe dei prati e i colori delle fioriture apprezzando un contesto di campagna con visuali sui versanti collinari con boschetti di querce e cespuglieti di macchia mediterranea. Il canto degli uccelli rappresenterà la colonna sonora dell’escursione, e di quanti più possibile, grazie all’aiuto dei guardiaparco, si avrà modo di riconoscere chi ne è l’autore. Percorso di difficoltà medio-facile di 3 chilometri circa. Si consigliano scarpe da campagna adatte a fondi terrosi o fango. Durata: 2 ore circa Adatta a tutti

Aprile 2021 Domenica 11 Riserva Naturale della MARCIGLIANA. Da Porta di Roma un salto nella natura della Riserva della Marcigliana Passeggiata facile di poco più di 3 km A/R e due ore, con partenza e arrivo dal capolinea bus 80 di via Carmelo Bene. Il casale Redicicoli e i resti della Torre, tra boschi campi e praterie con erbe commestibili spontanee ai confini della città, con una biodiversità inaspettata. Le basse colline arrotondate sono ancora coltivate a seminativo estensivo o destinate a pascolo, mentre i versanti delle valli sono ricoperte da vegetazione a macchia: si tratta dei residui di bosco di querce (cerro, farnia, roverella e farnetto) spesso accompagnate da aceri e olmi. La fauna, minacciata da urbanizzazione e caccia fino all’istituzione della Riserva, è di estremo interesse: rilevanti le presenze dei mammiferi (volpe, faina, donnola, ma anche tasso e istrice), tra cui spicca quella della lepre italica specie endemica italiana. Adatta a tutti.
Domenica 18 Riserva Naturale di MONTE MARIO Trekking nel Parco. Alla scoperta del colle Monte Mario. Con i Guardiaparco da Villa Mazzanti al Cimitero dei francesi, una camminata tra gli ambienti e i paesaggi della "montagna" di Roma. Il percorso è di circa 7 chilometri e si arriva all’area del Cimitero Francese con numerosi saliscendi, passando per un tratto nella Via Francigena: un sentiero non difficile ma con una certa pendenza. Chi lo percorre è bene che si attrezzi con una borraccia anche se in via dei Casali di S.Spirito c’è un “nasone” dal quale esce un’acqua freschissima. Si percorre il tracciato panoramico che affaccia sul Ministero degli Esteri e sullo Stadio Olimpico per ammirare splendidi panorami e scoprire flora e fauna del parco. La Riserva Naturale di Monte Mario è, dal punto di vista naturalistico e della biodiversità, un vero e proprio gioiello non tanto per la fauna (che è quella tipica delle aree verdi urbane) quanto per la vegetazione. A Monte Mario ci sono praticamente esemplari di quasi tutti gli alberi e arbusti d’Italia compresa una fitta vegetazione di tipo mediterraneo. Il versante che volge alla “farnesina” ricorda una scogliera e qui tra alti pini e canneti si incontrano i cespugli di Lentisco. Il lentisco è una pianta tipica delle zone di mare ed è diffuso in Sardegna, Sicilia, Corsica, Liguria e nella penisola fino alla Versilia. Arrivati al Cimitero dei francesi è possibile rientrare con i mezzi pubblici, oppure ritornare "via parco". Durata 4 ore circa con pranzo al sacco. Il percorso non presenta particolari difficoltà, ma non è adatto a passeggini e carrozzine per disabili. Abbigliamento comodo si consigliano scarpe da trekking.
Sabato 24 Tra storia e paesaggio nella Riserva Naturale di DECIMA MALAFEDE. Una passeggiata alla scoperta del paesaggio della riserva naturale di Decima Malafede. L’area Protetta, la più estesa del sistema gestito dall’Ente RomaNatura, si caratterizza per la presenza di aree ad elevato interesse naturalistico, paesaggistico e storico archeologico. Il percorso è di media difficoltà, non adatto ai bambini al disotto di 8 anni; è necessaria una calzatura da trekking ed abbigliamento comodo. No cani, no passeggini Durata 3 ore circa
Domenica 25 Monumento Naturale di MAZZALUPETTO – QUARTO DEGLI EBREI Bella camminata in aperta campagna NEL Monumento naturale situato nel quadrante nord-ovest del Comune di Roma, tra la ferrovia Roma-Viterbo e il Raccordo Anulare, racchiude altopiani e fondivalle caratteristici della campagna a Nord di Roma. È lo stesso paesaggio che i pellegrini dei giubilei del medioevo attraversavano venendo dalla Cassia e dall’Aurelia. Ora il Monumento Naturale, mette a disposizione dei quartieri vicini un importante laboratorio agro-ambientale, per promuovere tra i cittadini, bambini e adulti, la conoscenza della vita agricola e il consumo alimentare consapevole. La morfologia del territorio è costituita da pianori tufacei piuttosto ampi interrotti da basse valli dal fondo piatto, entrambi utilizzati per coltivazioni agricole estensive. Notevoli presenze di rapaci e mammiferi più comuni quali il toporagno appenninico e l’avicola rossastra. Durata due ore circa. Adatta a tutti

Maggio 2021 Domenica 2 Riserva Naturale della Valle dell’ANIENE Biciclettata pomeridiana lungo il fiume: dal "Parco delle Valli" all'area umida della Cervelletta. Itinerario medio-facile in bici di circa 12 km per persone e bici in grado di affrontare il fondo sterrato. Quasi tutto il percorso è fuori dal traffico motorizzato. Durata due ore e mezza comprese le soste. Partenza ed arrivo sono nei pressi di stazioni metroferroviarie e si può interrompere in più punti in caso di necessità.
Domenica 9 Monumento Naturale Lago Ex-Snia Una passeggiata alla scoperta del nuovo Monumento Naturale che svolge una funzione di corridoio ecologico tra la Riserva Naturale Valle dell'Aniene e il Parco dell'Appia Antica. Vi sono state censite circa 300 specie botaniche, 11 comunità vegetali, 3 habitat prioritari per l'Unione europea, e sono state segnalate 62 specie di uccelli, fra i quali tre di interesse comunitario nell'area del lago Ex Snia - Viscosa. Adatta a tutti
Domenica 16 Riserva Naturale della VALLE DELL’ANIENE Trekking in Riserva. Con i Guardiaparco dai "Pratoni delle Valli" a Ponte Mammolo, una camminata lungo il fiume tra natura e città. Un pezzo di verde strappato alla Campagna Romana e trapiantato in città. Un fiume importante ma con il complesso d’inferiorità rispetto al ben più famoso Tevere, del quale è poi tributario. E tutt’intorno i palazzi di alcuni dei quartieri più popolosi di Roma (Montesacro, Pietralata, Tiburtino). Ecco il menu della passeggiata sul sentiero fluviale che va da ponte Nomentano a ponte Mammolo, nella riserva naturale Valle dell’Aniene. Sei chilometri, a piedi in compagnia di podisti, raccoglitori di cicoria, coppiette romantiche, gruppi di escursionisti ciarlieri, byker, neo-rurali, birdwatcher, naturalisti e amici del fiume. Durata 4 ore circa.
Domenica 23 Riserva Naturale di Decima Malafede Alla scoperta della Macchia di Capocotta. Una passeggiata di carattere naturalistico all'interno del Bosco di Capocotta, residuo dei boschi umidi di pianura che un tempo dominavano la fascia costiera dal sud della Toscana al nord della campagna scendendo lungo la costa laziale; bosco dominato da querce come cerro e farnetto ma anche ibridi come la quercia crenata; il ricco sottobosco ospita diverse specie animali tra cui daini e cinghiali. Adatta a tutti
Lunedì 24 Giornata Europea dei Parchi - Riserva Naturale di Monte Mario Andar per lucciole e rapaci a Monte Mario. Una passeggiata notturna nella Riserva Naturale di Monte Mario in compagnia delle lucciole e con l’accompagnamento sonoro del popolo della notte: allocchi, civette ed usignoli. La visita prenderà il via dai giardini Villa Mazzanti, sede dell’Ente RomaNatura, da dove si potrà godere della vista della Capitale e si inoltrerà nel parco fino al Belvedere da cui ammirare la Roma notturna. Il percorso è di circa 2 km in salita e quindi non è accessibile a carrozzine o passeggini. Durata 2 ore circa
Sabato 29 Riserva Naturale dell’INSUGHERATA Una traversata della Riserva lungo la via Francigena, dove ci si dimentica di essere a poche centinaia di metri dalla città urbanizzata. Per toccare con mano questo segmento di turismo emergente nella ripresa post-covid. Una Riserva che deve far convivere gli insediamenti urbani che la circondano, le attività agricole e le dinamiche di biodiversità. Poco più di 5 km di cammino, il sentiero non è difficile ma comunque sterrato. Durata 3 ORE ,5 ore in A/R, 2,5 ore in caso di uscita sulla Trionfale altezza San Filippo Neri.

Giugno 2021 Venerdì 11 Riserva Naturale di DECIMA Malafede Passeggiando tra le lucciole. Nelle notti di tarda primavera il maschio e la femmina della Lampyris noctiluca emettono una suggestiva luce verde, quasi fosforescente, che riempie il bordo dei boschi, le siepi, i prati della riserva. Per osservare da vicino questi piccoli coleotteri e scoprire i segreti di questa danza, l’area di Decima e la Valle di Perna costituiscono un’occasione unica di “immersione” nella Campagna Romana. Una passeggiata alla ricerca dei piccoli coleotteri che illuminano le notti d’estate. Il percorso è facile, adatto a tutti ; è necessaria una calzatura da walking ed abbigliamento comodo. No cani, no passeggini. Durata 2 ore circa
Domenica 20 Riserva Naturale della Marcigliana Passeggiata serale di 2 km intorno alla Casa del Parco Marcigliana il giorno del solstizio d'estate. Lungo Il sentiero natura per circa due chilometri. Si tratta di un percorso ad anello che costeggia una collina alberata e dopo aver attraversato un fosso torna al punto di partenza. Nel percorso si possono trovare le tracce di volpi e istrici e anche ammirare lo spettacolo delle lucciole. Durata 1 ora e mezza, scarpe comode. Presenza di area attrezzata per picnic.
Domenica 27 Riserva Naturale Valle dei Casali Paesaggio storico dell'Agro Romano in città Passeggiando nel residuo paesaggio agricolo tradizionale di cui i vari casali e ville storiche restituiscono ancora testimonianza, si potrà godere di una piacevole atmosfera nel verde, corridoio di natura in continuità ideale con la vicina Villa Pamphili, raggiungendo, in parte sul tracciato di una storica strada militare, il parco comunale "dei Martiri" creato sull'ottocentesco Forte Bravetta. Durata circa 2 ore - medio facile