ParchilazioParchilazio

La valle del Treja, da Monte Gelato a Calcata

Quick info

  • Difficoltà: Medio - Facile
  • Durata: 3h e 30m
  • Distanza: 7 Km
  • Dislivello in salita: 100 m
  • Tipologia: A piedi

Cerca nella mappa

Sentieri del Parco: 001, 002, 014

Lunghezza: 7 km

Difficoltà: E/T

L’itinerario che dalle cascate di Monte Gelato arriva a Calcata, passando per Mazzano Romano, è sicuramente uno dei più interessanti e completi della zona per la varietà e la bellezza degli ambienti attraversati. Il percorso richiede circa tre ore e mezza e, oltre a calzature adeguate, sono necessarie cautela e attenzione soprattutto nei tratti in cui il sentiero si restringe e si snoda in alto rispetto al fiume.

Il punto di partenza è subito prima della sbarra di accesso alle Cascate di Monte Gelato, sulla sponda sinistra del fiume Treja, segnalato con il numero 001 da una capannina del Parco e da bandierine bianche e rosse. Inizialmente il tracciato sale costeggiando dei campi coltivati, poi si inoltra nel bosco e scende sulla riva del fiume. L’itinerario non presenta particolari difficoltà. Si attraversa una zona ricca di risorgive e rivoletti d’acqua, bella ma un po’ fangosa, quindi dopo una decina di minuti si incontra un piccolo affluente proveniente dalla Fontana Salsa o Fonte di Virginio, da superare con un facile guado. Si prosegue con una serie di saliscendi in mezzo al bosco, continuando sempre per il percorso più vicino al fiume. A circa un quarto d’ora dall’affluente, il sentiero devia decisamente verso sinistra per incrociare quasi subito un percorso più ampio. Si continua nella stessa direzione di marcia risalendo a mezza costa sulla collina: si riconoscono i segni di vecchi terrazzamenti in pietra e il sentiero è spesso scavato nel tufo. Quindi si scende nuovamente verso destra accanto ad un ampio pascolo. Proseguendo, dopo circa un’ora e mezza di cammino da Monte Gelato, si arriva a Mazzano Romano. Raggiunto il centro storico, si prosegue lungo Via del Lavatoio. La strada, segnata con il numero 002, scende rapidamente fino alla costruzione del vecchio lavatoio, superato il quale si svolta a destra lungo il sentiero che porta in pochi minuti al Treja. Si prosegue tra una serie di saliscendi, seguendo il corso del fiume, fino a raggiungere un ponte tibetano, si attraversa un'area pic nic e si gira a sinistra su una strada sterrata fino ad arrivare in prossimità dei resti del tempio falisco di Monte Li Santi. Proseguendo, si attraversa la strada asfaltata e si prende il sentiero 014, sulla sponda sinistra del fosso della mola di Magliano. Dopo circa un chilometro si raggiunge un ponte, si attraversa e ci si trova così sotto la rupe di Calcata, che è possibile raggiungere costeggiando le vecchie grotte del paese.