ParchilazioParchilazio
1 Agosto 2021

Scopri gli eventi ai quali partecipare, anche tra quelli dell’Ente Parco Monti Ausoni e Lago di Fondi. Dal 18 giugno al 25 settembre 2021.

Un ricco programma tra escursioni, educazione ambientale, teatro, musica, sport e altro promosso insieme alle Associazioni partecipanti.

È partita l'iniziativa inserita nel programma più vasto "Vivi i Parchi del Lazio" e "l'Estate delle meraviglie" promosso dalla Regione Lazio e i Parchi del Lazio con "l'Estate comincia qui: scopri il programma!".

È possibile scaricare l'opuscolo con il programma cliccando qui.

Questo il saluto del presidente dell'Ente Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, Bruno Marucci:

È ora di ripartire in sicurezza. Estate delle meraviglie anche da noi...

L’estate è iniziata e con essa la voglia di ripartire e di riallacciare i rapporti interrotti improvvisamente dalla pandemia da Covid-19, per la quale bisogna continuare a tenere alta la guardia, avere atteggiamenti prudenti e seguire le norme dettate dal Governo, dalla Regione Lazio e autorità sanitarie.

L’occasione di socializzare, di riprendere le attività e scoprire nuove opportunità ci viene offerta dall’iniziativa voluta dalla Regione, attraverso i Parchi Lazio denominata “L’estate delle meraviglie”: mille eventi gratuiti, mille occasioni per vivere la natura in tutti i Parchi del Lazio.

Anche L’Ente Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi ha aderito con entusiasmo all’idea della Regione con molti eventi, di tutti i tipi, contenuti e modalità che si svolgeranno in tutte le tre aree naturali gestite nei 20 comuni che li comprendono della provincia di Latina e Frosinone.
Sul nostro sito internet ufficiale, sui nostri canali social è pubblicato il programma dettagliato, con ogni informazione utile.
Ma allo stesso tempo abbiamo voluto pubblicare questo pratico opuscolo, anch’esso utile, a suggerire la scelta degli eventi in programma.

Noi, come Ente gestore, siamo chiamati ad essere “custodi della bellezza” dei siti. E lo facciamo tutti i giorni dell’anno.
Ma tutti siamo chiamati ad avere rispetto dei luoghi e avere comportamenti consoni verso la natura e la sua biodiversità. 

Il suggerimento che sento di dare è quello di poter lasciare gli ambienti visitati meglio di come li abbiamo trovati.

Grati verso la natura che ci ha regalato meraviglie tutte da vivere così come indicato dall’ hashtag #viviparchidelazio.
Ringrazio tutto il personale dell’Ente Parco, guidato e motivato dal Direttore Dott. Lucio De Filippis, dal Dirigente Dott. Raniero De Filippis. Ognuno sta facendo la propria parte e svolge il proprio ruolo in una squadra che si sta rivelando vincente.

Buona estate a tutti, in sicurezza.
Il Presidente
Avv. Bruno Marucci

 

Questo l'intervento del direttore dell'Ente Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, Lucio De Filippis:

Vivi, nel Parco. L’Estate 2021...

C’è sempre un inizio. E allora, come sognano alcuni jeeg o ciberpunk, ogni cosa, e anche la vecchia Natura, potrà essere ricodificata e rimodellata da una mutazione che, per un verso esalterà un ipermondo geneticamente migliorato dove l’Uomo sarà trasfigurato dalla tecnica e rilassato da vasti e piacevoli panorami ecologici, e dall’altro verso, invece, accelererà un processo di cambiamenti e di crolli tecnocratici dell’attività umana, capaci di dissolvere le obsolete culture antropiche provinciali dentro una nuova Natura impersonale, freneticamente devitalizzata dall’eroica condizione di un individuo, zombificato e collegato in rete alla propria distopia cognitiva, semiotica e gioiosa. 

Noi, messi sull’attenti da un periodo lungo di privazioni e lookdown emozionali e sociali, abbiamo semplicemente preso quello che già c’è intorno a noi, e lo abbiamo messo a disposizione di ognuno, nel rispetto assoluto degli equilibri delicati del nostro unico e molteplice patrimonio ambientale. 

Lo abbiamo fatto, sapendo che la Natura, come l’Arte, spazza le nostre anime dalla polvere della quotidianità. Infatti, siamo sicuri che la vicinanza comune con le “meraviglie” che accadono nei nostri contesti memoriali e storici di ambiente possano rivelare bellezze raffinate, non sempre vistose, con le loro matrici particolarmente sensibili adagiate in un sistema dinamico di relazioni biologiche che, quando appaiono in evidenza, suscitano uno stupore, che non è solo una curiosità di sapere cose nuove, ma è anche un’esigenza, connaturata nell’essere umano, di comprendere il suo “essere al mondo” e nel mondo, il senso vero della sua esistenza e delle altre diversità. 

Ecco, allora, che anche solo una passeggiata può diventare un percorso vitale di consapevolezza e di educazione permanente alla conoscenza e alla convivenza. 
Ringrazio per questo, e per aver reso possibili tutte le nostre iniziative, ogni singola persona impegnata con le proprie funzioni e le proprie competenze nella tutela e salvaguardia del Parco, e le numerose Associazioni che, con le loro passioni e attività, hanno sostenuto e promosso l’organizzazione degli eventi particolari, compresi nel nostro programma estivo.
 
Il Direttore 
Dott. Lucio De Filippis

 

QUESTISONOIMONTIAUSONI
Un Parco con molti territori

Questi sono i Monti Ausoni, costituiti da rocce carbonatiche, che iniziarono la loro formazione a partire dal Triassico, 200 milioni di anni fa, quando qui tutto era al di sotto dell’Oceano Tetide, le cui acque avevano già separato l’Africa settentrionale dall’Europa e dall’Asia. Gli Ausoni sono monti, dunque, venuti dal mare soltanto 8 milioni di anni fa!...

L’Ente Parco, che li comprende li cura e li tutela, fu istituito nel 2008 dalla Regione Lazio a partire dal Lago di Fondi, ma oggi è chiamato a gestirne altri due: quello di San Giovanni Incarico e poi quello di Canterno. Sono tre bacini lacustri, ognuno diverso dall’altro: il primo costiero, il secondo artificiale e il terzo carsico...

Un territorio roccioso arso dal sole, quello rivolto a sud-ovest verso il Mare Tirreno, e che abbiamo visto ben tratteggiato da Giuseppe De Santis nei suoi film famosi; da questa parte, infatti, l’acqua sparisce sulle montagne per ingrossare sottoterra la falda profonda dei fiumi carsici, e per riapparire attraverso le copiose e fresche fonti che sgorgano alle pendici dei Monti...

Un territorio umido quello rivolto a nord-est, invece, che si caratterizza per una rigogliosa, a volte intricata, vegetazione che muove disegna e colora i suoi fitti tratti boscosi...

Un territorio, inoltre, modellato e scavato da numerose grotte, tra le quali quella di Pastena rappresenta un esempio significativo, scientifico e spettacolare...

I Monti Ausoni si rivelano, dunque, nella loro varietà meravigliosa, che da sempre è testimone degli usi e dei costumi che distinguono, con le loro tradizioni, le popolazioni che da millenni li abitano...

Il nostro Ente Parco, giorno dopo giorno, con le proprie differenziate attività istituzionali di controllo tutela e salvaguardia, protegge questo splendido patrimonio scientifico naturale; e con programmi mirati e specifici, o con le proprie iniziative periodiche, promuove la conoscenza dei suoi territori, regola e modula la loro fruizione, divulga la loro grande bellezza...

La mappa di Parchilazio.it

Cerca nella mappa