Marcellina (RM)

Il centro di Marcellina trae le sue origini da una divisione territoriale-amministrativa del comune di San Polo dei Cavalieri nel quale ricadeva il territorio. Lo sviluppo del primo nucleo insediativo fu favorito in funzione aggregante offerta dalla piccola chiesa rurale di S. Maria in Monte Dominici, eretta sulle costruzioni di una villa romana. Il monastero annesso era controllato dalla famiglia Crescenzi di sabina nell'XI secolo; ad opera di papa Gregorio VII venne operato il trasferimento nei possedimenti dell'abbazia di S.Polo fuori le mura. Successivamente divenne proprietà degli Orsini alla fine del XIV sec. L'abitato odierno si sviluppa attraverso una aggregazione diffusa di abitazioni rurali su preesistenti resti di imponenti strutture rustico-residenziali di età romana: ne sono esempi il criptoportico presente in pieno centro e la splendida cisterna a copertura voltata sottostante il bel complesso rustico del casale Faccenna.