Lardo di San Nicola

Prodotto Natura in Campo

Lardo stagionato per 60 gg sottoposto a salatura a secco, aromatizzato con rosmarino, pepe e ginepro. La materia prima deriva dal lardo di schiena del suino. La forma è parallelepipeda ed il colore è bianco, erborinato all'esterno. Il peso, dopo la stagionatura, è di 2-3 kg circa. Per la preparazione del lardo di San Nicola la materia prima deriva da carcasse di suino, giunte già eviscerate e dal peso morto di circa 140 kg. Le mezzane vengono immagazzinate in cella frigo per 72 ore, prima della lavorazione, a temperatura di circa a 4°C. Successivamente viene effettuato il sezionamento dei tagli e la selezione del lardo di schiena. Si procede con la salatura a secco con solo sale marino, per 10 giorni, in cassoni di acciaio ed il condimento con rosmarino, pepe e ginepro. Non sono previsti additivi alimentari.

Il lardo di San Nicola nasce da un'antica ricetta tramandata oralmente di padre in figlio. Non si conosce il periodo preciso al quale attribuire le origini di tale produzione. Nei racconti degli anziani del posto resta vivo il ricordo dei festeggiamenti in occasione dell'uccisione del maiale. C'è chi fa risalire la preparazione del lardo di San Nicola al primo Novecento, chi dice ancora prima e addirittura chi afferma che il tutto è nato con l'avvento della seconda guerra mondiale; una cosa però è certa che oggi si riesce a andare indietro di quattro generazioni che hanno sempre prodotto e consumato questo alimento di tutto rispetto dal sapore pulito e genuino arricchito dalla presenza delle essenze erbacee locali.

Dai un voto al prodotto