Impronte di cinghiale sulla spiaggia

Impronte di cinghiale sulla spiaggia

4 FEB 2020

Il cinghiale (Sus scrofa L.) è oggi una specie selvatica, alla ribalta delle cronache per la cosiddetta "invasione" di ambienti antropizzati, da dove, fino a pochi anni fa, si tenevano alla larga. La specie è prolifica, e tende ad irradiarsi nei territori circostanti man mano che la popolazione cresce. Incroci con razze più grandi ed invasive, causati dall'introduzione di capi da parte dei cacciatori, ha causato un aumento incrontrollato delle popolazioni e la scomparsa del cinghiale nostrano. L'abbattimento sistematico dei lupi da parte di bracconieri, riduce la pressione predatoria sui cinghiali, lasciandoli proliferare senza alcun controllo. Si spiega così la loro presenza nelle città, dove trovano una grande quantità di cibo abbandonato dall'uomo. È talmente forte la pressione demografica del cinghiale sui Monti della Tolfa, che si spinge fino al mare. Fa uno strano effetto vedere le impronte del cinghiale maschio, riconoscibili dagli speroni ai lati dello zoccolo, vicino alle conchiglie sulla spiaggia di Macchiatonda...

Foto di Patrizio Demartis - Archivio Riserva di Macchiatonda