ParchilazioParchilazio
22 Novembre 2022

MonITRing

Progetto coordinato a livello nazionale dal CNI (Centro Nazionale Inanellamento) dell'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), che si avvale della tecnica dell'Inanellamento per lo studio delle specie ornitiche

    Sita sulla riva Nord del lago di Ripasottile, si trova l’area d’indagine utilizzata per questo studio, la Stazione MonITRing di Ripasottile. Grazie all’inanellamento effettuato in quest’area, abbiamo dati sulla presenza di molte specie d’interesse ornitologico, che vivono o transitano nei vari ecosistemi che la Riserva Naturale fornisce loro.
    La Stazione MonITRing di Ripasottile è fornita di un capanno in cui vengono effettuate le varie misure per questo tipo di monitoraggio e di una serie di reti raggruppate in transetti, ognuno dei quali sito in ambienti con composizioni vegetali diversificate.
    Il progetto MonITRing è stato proposto dall’ISPRA per standardizzare i tanti progetti d’inanellamento preesistenti e avere dei dati raccolti in modo uniforme su tutto il territorio italiano. Il MonITRing ha lo scopo, non solo di uniformare la raccolta dei dati, ma anche di renderli più efficaci, perché grazie alla sua metodologia permette di ottenere una serie di “istantanee” su base geografica e ambientale della situazione ornitologica italiana e delle popolazioni che la compongono.
    Un altro scopo del progetto è di avere una raccolta dati, quanto più possibile, completa nel corso dell’anno, dato che molti dei precedenti progetti attivi si concentravano solo su di una parte dell’anno. Per ottenere tali scopi il progetto MonITRing, a cui la Riserva Naturale dei Laghi Lungo e Ripasottile ha deciso di aderire, impone una serie di regole dettate dall’ISPRA, tra cui una cadenza di giornate di inanellamento ripetuta nell’intero arco dell’anno.

     Ricatturato un Forapaglie castagnolo inanellato la prima volta da noi nel 2015. Verificando nei nostri archivi ci siamo accorti che in totale è stato catturato cinque volte: la 1° il 6 novembre 2015, la 2° il 14 gennaio 2017, la 3° il 3 marzo 2017, la 4° il 28 febbraio 2018 e l'ultima il 7 novembre 2019. Questo dimostra la fedeltà al sito di svernamento per la specie.

     

    Negli anni passati la Stazione Ornitologica ha operato attraverso l'inanellamento con vari progetti avviati di anno in anno, raccogliendo migliaia di dati. Con parte di essi sono stati realizzati diversi lavori fra i quali: la tesi di Laurea del dot. Luca Iacoboni dal titolo "Studio di fattibilità per l’applicazione dell’indice di Lincoln-Petersen ad alcune specie dell’avifauna nella Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile", la tesi di Laurea del dot. Mirko Mariani dal titolo "Variazioni delle consistenze di alcune specie ornitiche migratorie, un caso di studio in provincia di Rieti", la tesi di Laurea della dott.ssa Erica Rampini dal titolo "Indagini sulla presenza e sulle fluttuazioni delle specie maggiormente catturate nella stazione MonITRing di Ripasottile nel corso del triennio 2015/2017" ed è in corso di stesura la nuova tesi di Laurea dal titolo "Indagine sulla presenza e sulle fluttuazioni delle specie migratorie maggiormente catturate nella stazione MonITRing di Ripasottile negli anni 2015/2021.

    Inoltre sempre con i dati raccolti si è redatta una  pubblicazione scientifica e si è partecipato al convegno internazionale "11th Symposium on Wild Fauna" tenutosi a Viterbo, dal 25 al 28, settembre 2019, con l'intervento della dott.ssa Erica Rampini.

    La mappa di Parchilazio.it

    Cerca nella mappa