Tenuta di Tormarancia

Tenuta di Tormarancia

L'itinerario in pillole
Facile n.d
2h 5,6 km

Tormarancia trae probabilmente il suo nome da quello di Amaranthus, liberto della famiglia dei Numisi Proculi, nobili romani che avevano abitato la zona. Le torri che costellavano la campagna romana, erette per la difesa e l'osservazione, prendevano molto spesso il nome da quello delle famiglie proprietarie dei terreni su cui sorgevano. La scoperta di numerose necropoli nell'area testimonia l'importante collocazione del territorio ai margini della città e lungo la direttrice di due importanti vie: Ardeatina e Laurentina. 


Bus o Metro: 160, 716, 670, 764, 767, 769
Ingressi principali: Piazza Lante, Via Belloni/Via Aristide Sartorio, Viale Londra
Informazioni: Punto Info Tormarancia (Piazza Lante)
Servizi: visite guidate , informazioni
Punti di ristoro: -
Parcheggi: Piazza Lante, Via Belloni
Adatto a: piedi, attualmente solo con visite guidate
Da non perdere: geosito cave e Fosso del Grottone
Utilità: Guida
I nostri consigli: scarpe comode, borraccia, binocolo per birdwachter, macchina fotografica
 
Per informazioni accoglienza@parcoappiaantica.it

Dai un voto all'itinerario