Rassegna stampa

A spasso nel Golfo… e oltre: la Grotta di Tiberio

31 AGO 2020

Passeggiando nel territorio pontino, lungo la cosiddetta Riviera di Ulisse, ci si trova dinanzi ad un suggestivo paesaggio costiero, che non ha lasciato indifferenti neppure i più celebri narratori dell’antichità: da Virgilio a Omero, da Tacito a Svetonio.
Infatti, per la loro bellezza e salubrità, i borghi bagnati dal Mar Tirreno centrale, sono apprezzati da millenni e scelti come luoghi per dimorare e villeggiare dai tempi dell’Antica Roma. Imperatori e consoli realizzarono ed arricchirono il litorale con ville, piscine e giardini pensili spesso sfruttando le naturali cavità della costa.
Tra gli insediamenti più celebri e tutt’ora ammirevoli e degni di lode, vi è senza alcun dubbio la Grotta di Tiberio, tra il Golfo di Gaeta ed i monti di Fondi, a Sperlonga, appartenente al noto imperatore romano, vissuto a cavallo della nascita di Cristo.

Fonte: gazzettinodelgolfo.it

Leggi articolo completo su gazzettinodelgolfo.it