Riserva Naturale Regionale

Lago di Vico

La Riserva Lago di Vico torna ad organizzare escursioni: si parte con un'attività inclusiva

La Riserva Lago di Vico torna ad organizzare escursioni: si parte con un'attività inclusiva

27 GIU 2020

di Riserva Naturale Regionale Lago di Vico

“A spasso tra i boschi in sicurezza”

Sabato 27 giugno torneremo a passeggiare insieme e a scoprire le risorse del territorio. Lo facciamo aderendo all'iniziativa Natura senza barriere indetta da FederTrek nel corso della quale condurremo tra le splendide faggete della Riserva persone molto speciali, i diversamente abili, ed i loro accompagnatori.
Un evento dedicato, secondo lo spirito di FederTrek cui aderiamo pienamente, "all’escursionismo condiviso e all’accessibilità dei percorsi naturali..." con "il desiderio di sentirsi uniti nel dire ad alta voce che l’escursionismo non può essere un’esperienza riservata a pochi e che molte barriere possono essere superate con un semplice, ma significativo, cambiamento di visuale".

Informazioni generali

Percorso: 6 km circa (andata e ritorno) su strada forestale che percorre il crinale di Monte Fogliano, sul confine della Riserva Naturale, a cavallo del territorio dei comuni di Vetralla, Caprarola e Ronciglione, nel territorio di quest'ultimo, in provincia di Viterbo.

Tracciato: molto ampio, con fondo in terra battuta percorribile da passeggini e sedie a rotelle. Consente di seguire il capofila mantenendo le distanze interpersonali previste dalle norme anticontagio e attraversa una splendida faggeta consentendo alcuni scorci sul sottostante lago di Vico. L'Ente metterà a disposizione una guida, che illustrerà ai partecipanti le particolarità dei luoghi attraversati e un mezzo di assistenza, condotto dai Guardiaparco, esclusivamente per le emergenze.

Dislivello: circa 365 metri in salita (su tre km), con pendenze che raggiungono in alcuni tratti il 15 per cento, per questo si presenta mediamente impegnativo soprattutto per chi dovrà spingere ausilii su ruote. È dunque richiesta una buona forma fisica.

Appuntamento: ore 9.30 in località Casaletto, comune di Ronciglione, visibile su Google StreetView™ .

Come arrivare: SR2 Cassia da Roma o Viterbo fino al km 60, al semaforo imboccare la SP 87 seguendo le indicazioni per la Riserva Naturale Lago di Vico: il punto d'incontro si trova a circa 2,5 km in corrispondenza della sella da cui si scende verso il lago.

PARTECIPAZIONE GRATUITA

Consigliamo l'utilizzo di bastoncini da montagna, obbligatorio l'uso di scarponi da trekking. Portare con sé acqua e cibo personali.

NOTA BENE: per le attività escursionistiche di gruppo la Regione Lazio indica la distanza minima di due metri tra i partecipanti e una dotazione adeguata di dispositivi di protezione individuale. Non è necessario indossare la mascherina durante l’escursione ma nel casi in cui ci si avvicini ad un altro partecipante che non faccia parte del proprio gruppo di familiari/conviventi, sarà necessario indossare i dispositivi necessari (protezione respiratoria, eventualmente guanti). Portare obbligatoriamente con sé gel o liquido disinfettante e NON scambiare con altri partecipanti attrezzatura, cibo, altro. Quando si incontrano altri escursionisti lungo tratti di sentiero che non consentono il distanziamento minimo di due metri occorre indossare la mascherina.

La partecipazione è soggetta alla prenotazione e registrazione di ogni partecipante esclusivamente all'indirizzo info@riservavico.it al quale verranno comunicati i nominativi e l'età di ogni membro del gruppo di familiari/conviventi che partecipano all'iniziativa. Attenzione: non potranno partecipare all'escursione le persone di cui non è stato comunicato il nominativo con sufficiente anticipo. Verrà effettuata la registrazione fotografica del documento identificativo di almeno una persona per gruppo familiare/convivente.

La Riserva non è responsabile per qualsivoglia incidente o problema occorso ai partecipanti nello svolgimento dell'escursione. I partecipanti con disabilità e loro accompagnatori attestano di aver preso nota di quanto indicato e lo accettano consapevolmente, dichiarando la totale autosufficienza operativa e di essere in grado, fisicamente e psichicamente, di partecipare all'evento. Tutti i partecipanti dovranno autodichiarare di non avere stato febbrile superiore ai 37,5 gradi di temperatura corporea, di non essere affetti da una sintomatologia che rientri nel quadro sintomatico dell'infezione da Covid-19 e di essere stati dichiarati in quarantena. Gli organizzatori si riservano la possibilità di rilevare la temperatura corporea ed escludere chiunque presenti sintomi simil influenzali.

Rispettare queste semplici regole consentirà di svolgere in sicurezza le attività lasciando solo il ricordo di una bella giornata trascorsa in Natura.

Per informazioni: info@riservavico.it        Pagina ufficiale Facebook