Riserva Naturale Regionale

Macchiatonda

Finocchio di Tarquinia

Prodotto Natura in Campo

Il Finocchio di Tarquinia appartiene alla varietà Foeniculum vulgare, della famiglia delle Ombrellifere. Il nome dell'ortaggio deriva dal latino feniculum, ovvero "fieno"; è un ortaggio di origine mediterranea, diffuso sia allo stato selvatico sia di coltura.

Il Finocchio di Tarquinia ha foglie grandi e fiori gialli; i frutti vengono usati come aromatizzanti in pasticceria e nella produzione di liquori. Ha colore bianco-verde, con profumo intenso e persistente; il sapore è dolce, gustoso e la consistenza soda e croccante.

Il miglior modo per consumare il Finocchio di Tarquinia è quello di usarlo crudo in insalata, condito con olio e sale o in pinzimonio, ma è ottimo anche cotto, bollito, al vapore o gratinato.

Dai un voto al prodotto

Zone di produzione

Tarquinia (VT); Santa Marinella(RM);