Sentiero natura "La Fornace"

Sentiero natura "La Fornace"

L'itinerario in pillole
Facile 0 m
40m 1,5 km

Il sentiero, esclusivamente pedonale, si snoda all'interno di una delle aree di maggior interesse naturalistico della Riserva Naturale. Il percorso attraversa un bosco umido ripariale, costituito da salici, pioppi e ontani; un lembo di bosco misto collinare formato da orniello, carpino nero, leccio, cerro e tratti di canneto dove trovano rifugio numerose specie di uccelli. Diverse le specie arbustive come la sanguinella, il rovo, il biancospino e la berretta del prete, mentre tra le piante erbacee dominano la cannuccia di palude, la tifa, l'iris di palude, il giunco e l'equiseto (conosciuto come coda cavallina) un vero e proprio "fossile vivente". All'interno del canneto si svolge un'intensa attività animale, difficile da osservare ma spesso facile da ascoltare: molti anatidi (ad esempio il germano reale e l'alzavola), rallidi (la folaga) ma anche lo svasso maggiore  e molti passeriformi (il cannareccione, il migliarino di palude) così come il beccaccino e il tarabusino nidificano, si nutrono o semplicemenete si rifugiano all'interno di esso. Il pregio principale di questo sentiero è quello di rendere accessibili zone paludose ed acquitrinose che permettono al visitatore di immergersi completamente all'interno della fitta vegetazione fluviale. Questa area è regolata da norme particolari, per garantire uno sviluppo equilibrato, duraturo e in armonia con la natura. E' vietato raccogliere campioni di flora, disturbare gli animali, condurre cani sciolti, accendere fuochi, produrre rumori molesti e gettare i rifiuti. E' inoltre vietato l'attraversamento del sentiero a cavallo e in bicicletta per non danneggiare e deteriorare le traversine di legno, particolarmente delicate.

Per ulteriori info chiamare gli uffici dell'Ente Parco allo 0765-332795 o scrivere a info@teverefarfa.it  

Dai un voto all'itinerario