Accogliendo la sollecitazione di Papa Francesco, l'Ente Parco Ausoni  ha invitato le scuole a realizzare presepi con paesaggi del Parco.

Accogliendo la sollecitazione di Papa Francesco, l'Ente Parco Ausoni ha invitato le scuole a realizzare presepi con paesaggi del Parco.

9 DIC 2019

di P.N.R. Monti Ausoni e Lago di Fondi

L’Ente Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi ha voluto accogliere l’invito di Papa Francesco, espresso nella Lettera Apostolica “Admirabile Signum” firmata domenica 1° dicembre 2019 a Greccio, in provincia di Rieti, sul significato e valore del Presepe e per promuoverne e conservarne la tradizione.

(...)"Con questa Lettera vorrei sostenere la bella tradizione delle nostre famiglie, che nei giorni precedenti il Natale preparano il presepe. Come pure la consuetudine di allestirlo nei luoghi di lavoro, nelle scuole, negli ospedali, nelle carceri, nelle piazze... È davvero un esercizio di fantasia creativa, che impiega i materiali più disparati per dare vita a piccoli capolavori di bellezza."(...) [dalla Lettera Apostolica “Admirabile Signum”]

Dal primo Presepe del Natale 1223, realizzato e voluto da San Francesco d’Assisi a Greccio, nel Lazio ha avuto inizio la consuetudine giunta fino ai nostri giorni di allestire il presepe, collocando la natività e altri personaggi in contesti diversi e originali che riproducono spesso il paesaggio circostante.

In tale ottica l’Ente Parco ha scritto agli Istituti Scolastici, dei comuni delle tre aree protette che gestisce, proponendo loro che qualora vengano realizzati dei presepi nei plessi scolastici, gli stessi vengano contestualizzati nel paesaggio del luogo, utilizzando elementi della natura.   

Si può contattare l'Ente Parco, scrivendo alla mail parcoausoni@regione.lazio.it, per maggiori informazioni.

[Vai alla Lettera Apostolica "Admirabile signum" - 01.12.2019 ]