Parco Naturale Regionale

Monti Ausoni e Lago di Fondi

Progetto Ossigeno - Regione Lazio: il Parco Monti Ausoni e la comunità indiana Sikh piantano alberi a Fondi (LT).

Progetto Ossigeno - Regione Lazio: il Parco Monti Ausoni e la comunità indiana Sikh piantano alberi a Fondi (LT).

25 NOV 2019

di P.N.R. Monti Ausoni e Lago di Fondi

Progetto “Ossigeno” della Regione Lazio

Il Parco Ausoni e la comunità indiana Sikh insieme piantano alberi per il futuro

Iniziativa in accordo con l'Ambasciata dell'India a Roma per ricordare il 550mo anniversario della nascita di Sri Guru Nanak Dev ji, fondatore del Sikhismo.

 

Si è tenuta a Fondi in provincia di Latina, nella mattinata di domenica scorsa 24 novembre 2019, la piantumazione di alberi presso il Tempio della comunità degli indiani Sikh, in attuazione del progetto "Ossigeno" della Regione Lazio.

Il personale del Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, guidati dal dirigente Raniero De Filippis, ha proceduto insieme ai vertici e componenti della comunità Sikh a piantare diversi alberi quale auspicio comune per un futuro migliore nel rispetto della natura.

Come annunciato dal presidente del Parco Ausoni Bruno Marucci e dal direttore Luciano Manfredi, l'iniziativa intrapresa in accordo con l'Ambasciata dell'India a Roma, ha risposto anche all'invito rivolto dalla comunità Sikh di piantare 10 milioni di alberi nel mondo, per ricordare il 550mo anniversario della nascita di Sri Guru Nanak Dev ji, fondatore del Sikhismo e primo dei Guru Sikh. Dichiarando l'anno 2019 come “anno della fratellanza univerale” in tutta l'India e nel mondo.

La cerimonia si è svolta proprio in contemporanea con la liturgia di preghiera che i componenti Sikh (una comunità numerosa a Fondi dedita all'agricoltura e alla zootecnia della Piana) tiene tutte le domeniche.

L'occasione è scaturita dalla celebrazione della “Giornata Nazionale degli Alberi” all'interno del grande progetto regionale “Ossigeno” e che proseguirà con nuove piantumazioni fino a dicembre 2019 e, allo stesso tempo, si avvierà la produzione di 100.000 nuove piante a trimestre.

Dal 2020 la Regione Lazio stanzierà 4 milioni di euro all’anno per 3 anni che saranno utilizzati per l’acquisto di ulteriori piante autoctone e la gestione complessiva del progetto.

La rivoluzione green non coinvolgerà solo gli enti legati alla Regione Lazio, ma richiamerà all’impegno anche soggetti privati – grandi aziende, istituti privati, fondazioni etc – che potranno contribuire al progetto per un Lazio sostenibile e più pulito.

Questi i benefici dell'operazione “Ossigeno”: gli alberi con la fotosintesi sottraggono naturalmente CO2 all’atmosfera e restituiscono ossigeno; gli alberi offrono acqua, cibo, legname e tantissime altre risorse necessarie alla nostra vita; gli alberi hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico, nella mitigazione del clima, nella ricarica delle falde acquifere e nella purificazione dell’aria; gli alberi sono i paladini della biodiversità e della salvaguardia delle specie animali e vegetali; gli alberi sono portatori naturali di benefici psicofisici, ma anche di bellezza e felicità e rafforzano i legami sociali.