Parco Naturale Regionale

Antichissima Città di Sutri

Periplo dell'antico anfiteatro

Un itinerario estremamente interessante è il periplo dell'antico anfiteatro. Si può percorrere in senso orario dalla porta che originariamente consentiva l'accesso alla struttura dalla via Cassia. Si incontra un antico mulino le cui macine venivano azionate dall'acqua del piccolo torrente che, ancora oggi, scorre nei pressi. L'acqua prendeva velocità dopo essere stata immessa in un cunicolo scavato nel corpo in tufo dell'anfiteatro: in vari punti il tracciato è ancora visibile, così come chiuse e derivazioni del sistema.

Oltrepassato il torrente mediante un piccolo ponte di legno si arriva nei pressi del Mitreo, una struttura ipogea molto interessante che, nei secoli, ha svolto funzioni diverse: da tomba etrusca, a luogo di culto romano del dio Mitra, a chiesetta rupestre dedicata a Santa Maria del Parto. Al suo interno interessanti pitture raffiguranti San Michele Arcangelo, la leggenda di Gargano e teorie di pellegrini in viaggio verso i luoghi sacri. Per la visita rivolgersi ai custodi della Soprintendenza Archeologica nei pressi dell'ingresso dell'anfiteatro (esclusi i lunedi). Dal piccolo spiazzo ove si apre l'accesso al mitreo una breve salita porta a Villa Savorelli, dimora gentilizia con un piccolo parco che suggestivamente si affaccia sull'anfiteatro. Dopo la visita il percorso prosegue tornando all'ingresso dello stesso sulla Cassia.

La visita al Mitreo e all'Anfiteatro è gratuita.

Dai un voto all'itinerario