Una volpe "catturata" da una fototrappola nel Parco
Nella foto: Una volpe "catturata" da una fototrappola nel Parco

La volpe

IDENTIFICAZIONE:
la volpe (Vulpes vulpes) è facilmente distinguibile per il muso aguzzo, le orecchie lunghe, larghe ed erette e la coda folta, solitamente con la punta bianca. Il manto è generalmente di colore rosso scuro anche se la colorazione è davvero molto variabile. Talvolta può essere più scura sul collo e sul torace ma la parte frontale delle gambe anteriori è decisamente più scura.

DISTRIBUZIONE:
è presente in tutta l’Europa ad eccezione dell’Islanda. In Italia è diffusa in tutto il paese, poco comune nella pianura padana.

COMPORTAMENTO:
la volpe è un animale molto versatile. E’ solitaria e notturna e durante il giorno si ripara sotto i cespugli, in piccoli fossi, nelle tane scavate da lei stessa o in tane di tasso abbandonate. Ha un’alimentazione molto variabile (vedi carta d’identità). Eventuali surplus di cibo vengono sepolti. Emette una certa varietà di richiami, ma specialmente un acuto latrato. La marcatura odorosa del territorio depositata con l’urina è persistente e molto caratteristica della specie.

 

LA CARTA D'IDENTITÀ

DIMENSIONI:
lunghezza testa-corpo 57-77 cm, coda fino a 40 cm, altezza spalla 40 cm, peso 6-10 Kg.

DOVE VIVE:
dalla pianura alla montagna, in boschi, zone cespulgiate, campi coltivati e città

COSA MANGIA:
piccoli mammiferi, frutta, insetti, uccelli, anfibi, rettili, rifiuti e carogne

RIPRODUZIONE:
si accoppia in gennaio, i piccoli, da 3 a 8, nascono dopo circa 2 mesi

COMPORTAMENTO:
scava una tana, o occupa quella di altri animali. Vive generalmente in coppia. E’ territoriale, prevalentemente crepuscolare e notturna

TRACCE:
escrementi ed impronte