Uomo e Territorio

Ddang
Nella foto: Ddang

Ddang

Ormai da diversi anni, nel mese di gennaio, presso il Complesso degli Agostiniani, si svolgono nove giorni di eventi artistici e performance di arte, musica e teatro.

L'evento, ideato da alcuni giovani del luogo, è patrocinato dall'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Bracciano e dall'assessorato alle attività produttiva, dalla Delega alle Politiche Giovanili.

Il 'ddang' è un festival che tende alla promozione delle libere espressioni dell'arte e che indaga i linguaggi sperimentali di giovani artisti; nato nel 2005, il 'ddang' si è proposto fin dalla prima edizione di stimolare e incuriosire il proprio pubblico attraverso allestimenti sempre più originali con l'intento di uscire dai luoghi della cultura istituzionale per esplorare e trasformare, per mezzo dei vari linguaggi artistici, il territorio che lo ospita.

La rassegna non è solo un'esposizione in continuo divenire che si snoda e si sviluppa tra opere di pittura, fotografia, installazioni, tra percorsi sensoriali e videoart, ma è anche un vero e proprio evento che comprende concerti, rappresentazioni teatrali, letture musicate, conferenze, performance; il tutto, nella splendida cornice della cittadina di Bracciano. Una location che, per l'occasione, grazie all'allestimento e alle numerose opere d'arte in mostra nel Complesso del Chiostro degli Agostiniani e per le vie del borgo, viene completamente ridisegnata, coinvolgendo l'attenzione di artisti, spettatori e cittadini in maniera nuova, attiva e propositiva.

Il 'ddang' nasce dall'entusiasmo e dalla passione di tutti coloro che lavorano insieme a questo progetto comune. Il gruppo organizzatore dell'evento è composto da giovani del territorio e si arricchisce ogni anno di nuovi elementi che si interessano alla manifestazione: è l'Interazione tra i soggetti partecipanti che crea di fatto il 'ddang'.

Il ddang è dedicato ogni anno a Damiano De Angelis, giovane braccianese dalle cui iniziali prende il nome la manifestazione, da cui tutto è cominciato e a cui tutto si ispira.