Uomo e Territorio

Villa di Livia
Nella foto: Villa di Livia

Villa di Livia

Lungo la via Flaminia, in prossimità di prima Porta, si trova la villa di Livia detta Ad Gallinasalbas per il celebre prodigio della gallina con un ramo di alloro, segno di prosperità per la dinastia giulio-claudia, che sarebbe giunta dal cielo a Livia Drusilla, moglie dell'Imperatore Augusto, secondo quanto ricordano le fonti letterarie. Gli auruspici avrebbero quindi ingiunto a Livia di allevare il volatile e piantare il ramo da cui sarebbe nato un boschetto da preservare religiosamente. In seguito, tutti gli imperatori, in occasione dei loro trionfi, avrebbero tenuto in mano un ramo e portato sul capo una corona presi da quel bosco.

La villa, costruita su un ampio terrazzamento in affaccio sul Tevere, ed articolata con quartieri residenziali e di rappresentanza riccamente ornati affiancati da un vasto complesso termale ed una zona destinata a giardino, è celebre per le pitture riproducenti un fresco e lussureggiante giardino che furono distaccate nel 1951 ed ora sono esposte a Palazzo Massimo - Museo Nazionale Romano.