Incontro sull'Educazione Ambientale nella Riserva Nazzano, Tevere Farfa

Incontro sull'Educazione Ambientale nella Riserva Nazzano, Tevere Farfa

2 FEB 2018

di Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette

Martedì 30 gennaio 2018 si è tenuto presso la sede della Riserva Naturale Regionale Nazzano-Tevere Farfa un incontro del Gruppo di Lavoro sull’Educazione Ambientale di Sistema, coordinato dall’ Area Educazione, Informazione e Coinvolgimento Sociale in Materia Ambientale e di Sostenibilità della Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette, gruppo composto da personale regionale impegnato in attività di educazione ambientale e proveniente dalle diverse Aree Protette del Lazio.

Nell’ultimo semestre il Gruppo di Lavoro, partendo dai risultati principali emersi nei Workshop svolti a novembre 2016 e marzo 2017, si è occupato di elaborare proposte progettuali tese ad aggiornare, arricchire e migliore le attività di Educazione Ambientale (EA) di Sistema realizzate nelle Aree Protette del Lazio. 

Durante tale incontro sono stati condivisi e presentati tutti i lavori finali prodotti dai componenti del Gruppo di Lavoro e, attraverso sessioni di lavoro, è stato possibile apportare revisioni in maniera congiunta. Le proposte elaborate hanno riguardato la creazione di nuovi progetti di EA su aree tematiche quali la tutela dei Servizi Ecosistemici sottolineando i benefici che essi apportano al genere umano, la promozione di Valori etici e sociali, quali il rispetto del Valore della Diversità, dal punto di vista ambientale a quello sociale, la promozione di Stili di vita più consoni alla salute delle persone e del pianeta (quali una corretta Alimentazione e comportamenti di consumo alimentare).

Si è discusso altresì di come diffondere maggiormente lo strumento dell’Alternanza Scuola-Lavoro e valorizzare la partnership con la Scuola, ma anche come migliorare i progetti del Programma di Sistema GENS 2.0,  programma che viene realizzato annualmente dalle Aree Protette Regionali in sinergia con la Scuola, da sempre un punto di forza dell’EA regionale.

Un’attenzione particolare infine è stata data allo sviluppo di attività educative che valorizzino una metodologia coinvolgente ed appassionante, quali il ricorso alle attività ludiche e artistiche, che puntano allo sviluppo nel cittadino di una sempre maggior affezione al ricchissimo patrimonio naturale e culturale del Lazio. 

Tali proposte confluiranno nella redazione di una proposta di Piano regionale sull’Educazione Ambientale di Sistema che verrà presentata a una platea più ampia, formata da tutti coloro che da sempre portano avanti con grande impegno e passione le attività di Educazione Ambientale di Sistema.

Lascia un commento