Parchilazio
Parchilazio - Portale delle aree protette del Lazio
Green Public Procurement – Approvato il piano di azione regionale

Green Public Procurement – Approvato il piano di azione regionale

26 GIU 2017

di Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette

Se vogliamo limitare gli impatti sugli ambienti naturali e recuperare i concetti di sostenibilità che fino a non molto tempo fa erano connaturati nelle azioni dell’uomo, dobbiamo delineare un nuovo modello di sviluppo. Un modello fondato sulla sostenibilità sociale e ambientale, sul cambiamento di produzioni e consumi. Tutto questo non deve essere considerato un pauperistico passo indietro nel progresso industriale. Al contrario, tecnologia e innovazione dovrebbero accompagnare questa rivoluzione e offrire vantaggi e opportunità per i cittadini, l’economia e l’ambiente.

Risparmio energetico, turismo consapevole, tutela della biodiversità, bioedilizia, agricoltura biologica, prevenzione del dissesto idrogeologico del territorio, fiscalità ambientale, controllo della spesa pubblica, acquisti verdi della Pubblica Amministrazione: è il Gpp (Green Public Procurement). In buona sostanza si tratta della riforma ecologica della pubblica amministrazione, un accordo per gli acquisti verdi, per un’economia a basso impatto ambientale.

Proprio per andare in questa direzione, con Deliberazione di Giunta Regionale (n. 310 del 13 giugno 2017), è stato approvato il Piano di Azione della Regione Lazio per l'attuazione del Green Public Procurement per il triennio 2017-2019. 

Gli obiettivi del piano sono: promuovere l’inserimento dei criteri ambientali e sociali nelle procedure di acquisto di beni e servizi pubblici e contribuire alla diffusione della politica del Green Public Procurement nell'ambito del territorio regionale.

“Per la realizzazione di questi obiettivi, sono state individuate azioni specifiche ed un sistema di monitoraggio per misurarne costantemente lo stato di attuazione – sottolinea Monica Nardone, dirigente della Direzione Regionale Ambiente e Sistemi Naturali, che continua – il piano di azione regionale è quindi uno strumento di sviluppo sostenibile, rivolto alle pubbliche amministrazioni e agli enti locali, finalizzato a orientare le procedure di acquisto verso prodotti e processi compatibili con l'ambiente.”

Scarica la delibera 

Vai al sito

Lascia un commento