Progetto

Progetto LIFE PonDerat - LIFE 14 NAT/IT/000544

Foto di Camilla Gotti - Berta maggiore

Life PonDerat - È online

30 GIU 2016

di Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette

Da qualche giorno è on line il sito del progetto Life Ponderat , un progetto finanziato dall'Unione Europea per la conservazione di specie e habitat nelle isole Pontine.

La Regione Lazio – Direzione Ambiente e Sistemi Naturali è capofila del progetto che vede la partecipazione anche dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), del Dipartimento di Biologia Ambientale della Sapienza - Università di Roma, della Riserva Naturale Statale Isole di Ventotene e S. Stefano, e della società Nemo srl di Firenze.

In particolare, l’obiettivo è la tutela di alcune specie di uccelli marini, come la Berta maggiore e la Berta minore (i nostri albatros), i cui pulcini vengono predati dai ratti, animali introdotti sulle isole dall’uomo, e la conservazione di habitat tipici delle isole del Mediterraneo anch’essi messi a rischio da specie animali e vegetali aliene invasive.

Sono previste alcune azioni mirate:

  1. eradicazione di specie aliene invasive animali (come ratti e capre) da Ventotene, Santo Stefano e Palmarola;
  2. creazione di sistemi di “biosicurezza” che impediscano la reinvasione delle isole da parte dei ratti;
  3. eradicazione delle due specie aliene invasive vegetali chiamate solitamente Fico degli Ottentotti (Carpobrotus spp) da Ventotene, Santo Stefano e Palmarola;
  4. riduzione, mediante una recinzione, dei danni causati dai Mufloni alla lecceta presente a Zannone, una delle più importanti tra quelle rimaste sulle isole italiane.

Tra i risultati attesi anche un aumento della naturalità delle isole e dei benefici per le migliaia di uccelli migratori che ogni primavera qui si fermano durante il loro viaggio verso i luoghi di nidificazione.

L’eradicazione dei ratti apporterà, inoltre, notevoli vantaggi (sanitari, riduzione dei danni alle colture, ecc.) alle persone che vivono sulle isole.

Sottolineiamo come progetti di questa tipologia vengono realizzati in tutto il mondo, dalla California alla Nuova Zelanda, dalle Hawaii alle Bahamas. Le isole, infatti, sono dei serbatoi di biodiversità molto fragili e l’arrivo di specie invasive portate dall’uomo provoca danni enormi.

Il Life PonDerat è partito il 1° ottobre 2015 e si concluderà solo nel marzo del 2020. Si possono seguire gli sviluppi del progetto anche sul sito Life Ponderat e sui social facebook e twitter