Monumento Naturale

Madonna della Neve

Circuito delle Faete di Rocca di Papa - Sentiero 509

Circuito delle Faete di Rocca di Papa - Sentiero 509

L'itinerario in pillole
Medio - Facile 390 m
2h e 35m 8,7 km

Da piazza Di Vittorio si percorre la via Comunale di Monte Cavo fino ad incrociare il basolato della Via Sacra nei pressi di un'edicola votiva dedicata a Santa Rita. Proseguendo in salita si raggiunge il belvedere da cui è possibile osservare un panorama unico nei Castelli Romani. Sono qui visibili l'apparato dell'Artemisio, il promontorio del Circeo, il Mar Tirreno e le isole Pontine. Proprio di fronte sono visibili contemporaneamente i laghi vulcanici Albano e di Nemi. Si prosegue ora fino ad incrociare la carrozzabile per Monte Cavo. Si volta a destra e dopo 650 metri, si lascia la strada asfaltata e ci si inoltra sul sentiero alla nostra sinistra che, percorrendo la cresta di Monti delle Faete, raggiunge il Maschio delle Faete. Il percorso si sviluppa su uno stretto sentiero con numerosi passaggi di versante e conseguenti modifiche dellefiotcenosi. Ginestra, leccio e timo serpillo con aceri, castagni e faggi sono contemporaneamente presenti sullo stesso piano altitudinale ma su versanti (e quindi esposizioni) diversi. Giunti nei pressi della sommità del Maschio delle Faete, (956 mt s.l.m.), massima elevazione di Colli Albani, si incrocia il sentiero 516 che conduce inlocalità Orti di Barbarossa-via dei Corsi. Si prosegue il cammino lungo ilsentiero posto sulla destra e si percorre la discesa che, attraversando tratti di bosco misto e castagneti, conduce alla carrabile dei Campi d'Annibale in località Madonnella dove si incrocia il sentiero 517 che termina in località Vivaro al Centro F.I.S.E. Raggiunta, dopo aver percorso 200 metri, località la Forcella si volta a destra e al bivio con il raccordo 509a, si sale a sinistra fino a raggiungere la cima di Colle Jano. Il percorso si sviluppa ora in discesa a tratti piuttosto ripida, all'interno di un bosco di castagno, fino a raggiungere l'Area di sosta di Valle dei Caprai. Si prosegue sul sentiero fino a raggiungere una sbarra sulla sinistra, superata la quale si è nuovamente nel centro abitato.    

Dai un voto all'itinerario