Collegiove

Collegiove (RI)

Il nome del paese trae probabilmente origine dalla presenza di un vicino luogo di culto dedicato a Giove. Questo fatto, sommato al ritrovamento su un colle circostante di una grande e antica tazza di marmo rosso venato, oggi utilizzata come acquasantiera nella chiesa parrocchiale, testimonia una notevole frequentazione di questi luoghi fin dai tempi dei romani.

Come diversi altri centri dei dintorni anche Collegiove apparteneva, fra il ‘300 e il ‘600, alla Baronia di Collalto. Oggi, con i suoi 1001 metri è il centro abitato più alto della Riserva dei Monti Navegna e Cervia (Vai al sito: www.navegnacervia.it), luogo di partenza ideale per escursioni verso il crinale e la vetta del Monte Cervia da cui lo sguardo si apre sul Lago del Turano, sinuoso e azzurro, e su un’ampia cerchia di alture vicine e lontane, fra cui il Soratte ad ovest, il Terminillo a nord, il Velino ad est.