Uomo e Territorio

Tomba delle Anatre
Nella foto: Tomba delle Anatre

Tomba delle Anatre

È una delle sepolture più prestigiose, risalente al secondo quarto del VII sec. a.C.; una piccola camera funeraria con il soffitto a quattro falde dipinte in giallo e rosso ed una banchina dove era deposto il defunto. Ma la peculiarità di questa sepoltura sta nelle celebri pitture parietali che la rendono uno dei più antichi esempi di architettura funeraria dipinta in territorio etrusco, seconda solo alla Tomba dei Leoni Ruggenti, scoperta sempre a Veio.

Si tratta di un fregio che corre lungo le pareti, costituito da cinque fasce a colori alternati nero, rosso, nero, giallo, nero; nella parete di fondo campeggiano una fila di anatre: la raffigurazione potrebbe contenere un significato simbolico funerario allusivo all'aldilà, con gli uccelli acquatici in funzione di traghettatori tra la vita e la morte.