Parco Naturale Regionale

Monti Ausoni e Lago di Fondi

Da San Tommaso a Papa Paolo VI, mostra di pittura "… e io Thomas D'Aquino" 13 e 14 ottobre a Fondi e presentazione del libro "L'anno dei tre Papi"

Da San Tommaso a Papa Paolo VI, mostra di pittura "… e io Thomas D'Aquino" 13 e 14 ottobre a Fondi e presentazione del libro "L'anno dei tre Papi"

dal 13 ottobre 2018 al 14 ottobre 2018

di P.N.R. Monti Ausoni e Lago di Fondi

Arte e storia per i dieci anni dell’Associazione San Tommaso D’Aquino di Fondi.

Una mostra di pittura su San Tommaso e la presentazione del libro “L’anno dei tre Papi” di Orazio La Rocca: l’Associazione “Circolo Culturale Cattolico San Tommaso D’Aquino” chiude con un doppio appuntamento i festeggiamenti per il suo primo decennale di attività.

Si terrà sabato 13 e domenica 14 ottobre 2018, nello storico Palazzo Caetani di Fondi, la mostra di pittura “… e io Thomas D’Aquino – Presentami con la tua arte all’uomo di oggi” organizzata dall’Associazione “Circolo Culturale Cattolico San Tommaso D’Aquino” in occasione dei suoi dieci anni di attività.

L’iniziativa, svolta in collaborazione con l’Associazione Pro Loco Fondi, e patrocinata dal Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, ha visto l’adesione di numerosi artisti provenienti da diverse località.

L’inaugurazione della mostra è fissata per sabato 13 ottobre alle ore 18.30, mentre domenica 14 alle ore 18.30 si svolgerà la premiazione dei quadri vincitori.

Sarà possibile visitare la mostra dalle ore 18.30 alle ore 22.00 di Sabato 13 ottobree dalle ore 16.30 alle ore 20.00 di domenica 14 ottobre.

Grazie alla collaborazione con il Museo Diocesano di Gaeta, ai primi tre classificati verrà data la possibilità di esporre la propria opera nell’ambito della Mostra Permanente del complesso dell’Annunziata di Gaeta, durante il periodo natalizio, nella vivace cornice delle luminarie assieme ad altri pezzi artistici legati all’Aquinate, come una Somma Teologica glossata da Tommaso de Vio.


Contestualmente alla mostra, nella giornata di domenica 14 ottobre, in occasione della canonizzazione di Papa Paolo VI, verrà presentato il libro “L’anno dei tre Papi”.

Scopo della mostra è quello di diffondere la conoscenza della figura e del pensiero del Sommo Dottore, intimamente legato alla città di Fondi. Infatti la moglie di Ruggero II, conte di Fondi nel corso del XIII secolo, fu Adelasia, una delle sorelle di Tommaso D’Aquino. Per questo è altamente probabile che il santo soggiornò più volte nel convento domenicano da poco fondato a quel tempo.

Sicuramente vi soggiornò alla morte di Ruggero in quanto fu nominato dallo stesso, tutore dei figli ed esecutore testamentario e, altrettanto sicuramente, vi soggiornarono le sue spoglie, prima, per ben dodici anni, nella cappella di Palazzo Caetani, per volere di Onorato I Caetani che le aveva fatte traslare da Fossanova dove Tommaso morì nel 1274, e poi nella chiesa di San Domenico dove rimasero fino a che furono traslate a Tolosa per volere di Papa Urbano V.

L’autore del libro “L’anno dei tre Papi” è il giornalista Orazio La Rocca, vaticanista del settimanale Panorama, che per oltre trent’anni ha curato l’informazione religiosa e vaticana per il quotidiano La Repubblica. Ha scritto anche per Il Messaggero, l’Osservatore Romano, Radio Vaticana e per l’Ufficio di comunicazione sociale della Cei.

Interverrà insieme all’autore P. Gianfranco Grieco, inviato speciale dell’Osservatore Romano, scrittore e Capo ufficio emerito del Pontificio Consiglio per la Famiglia in Vaticano.

Il libro racconta gli avvenimenti che accaddero tra l’agosto e l’ottobre del 1978. In questi pochi mesi, infatti, sulla Cattedra di Pietro, si succedettero ben tre Papi: Paolo VI, Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II. Fu un momento fondamentale per il cammino della Chiesa verso il nuovo millennio. Fu il momento in cui per la Chiesa era necessario restare fedele all’insegnamento millenario e, al contempo, aprirsi alle spinte innovatrici.

L’autore descrive in maniera viva e coinvolgente gli avvenimenti che si susseguirono in quei mesi avvalendosi, attraverso delle interviste, anche dei ricordi di alcuni dei protagonisti di allora quali Joseph Ratzinger, che fu cardinale elettore nei due conclavi del ’78 e poi Papa, di don Diego Lorenzi, che fu segretario personale di Giovanni Paolo I, di Gianni Gennari, che fu amico personale di papa Luciani e di Stanislaw Dziwisz, all’epoca segretario personale di papa Wojtyla e, dopo la sua morte, creato cardinale.