Riserva Naturale Regionale

Monte Rufeno

# FRIDAY FOR BOOK

# FRIDAY FOR BOOK

25 MAR 2019

di Riserva Naturale Regionale Monte Rufeno

Se è vero che un libro non può cambiare lo stato generale delle cose, è però certo che la sua lettura può stimolare i cambiamenti, anche i più grandi.

Un venerdì di primavera, insieme a 19 ragazzi di prima media e alla propositiva professoressa di lettere Cecilia Pulvano, ho camminato per Acquapendente, in una luminosa mattina di vento, leggendo con loro il racconto “L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono.  E’ la storia di un pastore che, durante la sua lunga vita di scelta solitudine, semina innumerevoli ghiande e faggiole da cui nasceranno intere foreste laddove prima non c’era se non un deserto montuoso battuto dal vento. Questa rinascita innesca un meccanismo a catena, permettendo ai torrenti, un tempo asciutti, di riempirsi di acqua trattenuta e filtrata dagli alberi, ai villaggi di tornare ad essere abitati, alla bellezza di permeare delle lande desolate. “Se si teneva a mente che era tutto scaturito dalle mani e dall'anima di quell'uomo, senza mezzi tecnici, si comprendeva come gli uomini potrebbero essere altrettanto efficaci di Dio in altri campi oltre alla distruzione”

Una storia commovente, quanto mai attuale, una storia di speranza, una storia di cambiamenti.

Sabrina Di Francesco

Lascia un commento