Monumento Naturale

Madonna della Neve

Circuito delle Fonti dell'Artemisio - Sentiero 523

Circuito delle Fonti dell'Artemisio - Sentiero 523

L'itinerario in pillole
Medio - Facile 310 m
2h e 50m 10,8 km

Il percorso prende avvio inlocalità Fontana Marcaccio. Si procede seguendo la carrabile che conduce alla Valletta del Lupo, sino a raggiungere il Rifugio Forestale dove, lasciata la carrabile, si volta a destra e si raggiunge località Fonte Turano. Da qui si riprende l'ampia carrabile a sinistra sino a giungere, dopo un lungo ma comodo percorso, Fonte Donzelletta. Si lascia nuovamente la carrabile e si sale sulla sinistra all'interno del bosco. Il sentiero sale repentinamente e lungo il percorso sono visibili, sulla sinistra, numerose grotte artificiali, ritenute antichi sepolcri. Giunti alla Fonte Acqua Donzella, il sentiero piega a destra e si ricongiunge alla carrabile proveniente da Fonte Donzelletta. Si volta a sinistra e si giunge alla deviazione del raccordo 523a che conduce al Maschio d'Ariano. Prodeguendo dritti per 100 metri si giunge alla Valletta del Lupo, si oltrepassa la sbarra posta sulla sinistra e seguendo la carrabile che conduce al Rifugio Forestale si raggiunge nuovamente Fontana Marcaccio. In alternativa, una volta superata Fonte Donzella e giunti in prossimità della Valletta del Lupo, si volta a destra (523a) e si percorre la ripida salita che conduce alla cima del Maschio d'Ariano. Una breve deviazione dal percorso conduce alla visita di una suggestiva forra scavata nel tempo dalle acque meteoriche. Dopo aver superato alcuni resti archeologici del medievale Castello d'Ariano, si giunge alla cima del Maschio d'Ariano. Lo sguardo spazia sia sul versante interno che su quello esterno della cinta craterica. Sul versante interno è possibile osservare l'apparato delle Faete e i Monti Tuscolani, dal Tuscolo a Monte Ceraso con Rocca Priora; sul versante esterno i Monti Lepini, la Pianura Pontina con il Circeo e le Isole Pontine. Si torna ora indietro sui propri passi, fino al raggiungimento del bivio per Passo del Lupo, dove si incrociano i sentieri 518 e 520 e il raccordo 519a. Raggiunta da qui la Valletta del Lupo, si procede sulla destra seguendo la carrabile che, superato il Rifugio Forestale, raggiunge nuovamente Fontana Marcaccio.

Dai un voto all'itinerario