Monumento Naturale

Madonna della Neve

Da Cava dell'Algido al Maschio d'Ariano - Sentiero 518

Da Cava dell'Algido al Maschio d'Ariano - Sentiero 518

L'itinerario in pillole
Medio - Facile 360 m
4h e 15m 6,8 km

Dal parcheggio prospiciente la via del Vivaro, situatoin località Fontanile della Cava, si percorre sulla sinistra un breve tratto della via Tuscolana. Superati gli impianti di allevamento ittico e la deviazione per Carchitti -  Colle di Fuori - Palestrina, in direzione Artena - Colleferro, sul lato destro della carreggiata è presente un cncello in legno con un passaggio pedonale da cui inizia il nostro sentiero.  Si percorre un primo tratto scoperto costeggiando dapprima un ambiente a coltivo nei pressi dei Pantani della Doganella e succesivamente l'ambiente Pratoni del Vivaro. Qui, si incrocia il raccordo 518a che conduce a Poggio Broscione e che si può percorrere in alternativa al 518. Si prosegue sul sentiero, seguendo la segnaletica, sino a raggiungere e superare Poggio Broscione e da qui, Poggio Broscione. Raggiunta l'ampia carrabile che da Fontana Marcaccio (Velletri) conduce al Rifugio Forestale e alla Valletta del Lupo, si volta a destra su una leggera salita e successivamente, a sinistra. Percorso un chilometro si giunge a Passo del Lupo. Qui si incrocia il sentiero 520 e il raccordo 523a, che conducono entrambi alla cima del Maschio d'Ariano e il 519a che raggiunge la Via del Vivaro. Si sale ora sulla sinistra e dopo aver superato alcuni resti archeologici del medievale Castello d'Ariano, si giunge sulla cima del Maschio d'Ariano. Lo sguardo spazia sia sul versante interno che su quello esterno della cinta craterica. Sul versante interno è possibile osservare l'apparato delle Faete e i Monti Tuscolani dal Tuscolo a Monte Ceraso con Rocca Priora; sul versante esterno i Monti Lepini, la Pianura Pontina con il Circeo e le Isole Pontine.

Dai un voto all'itinerario