Monitoraggi

Studio dei nidificanti nel Parco dei Monti Ausoni e determinazione delle aree di interesse avifaunistico attraverso l'utilizzo dei modelli

22 MAG 2015

Studio dei nidificanti nel Parco dei Monti Ausoni e determinazione delle aree di interesse avifaunistico attraverso l’utilizzo dei modelli

Committente: Parco Regionale dei Monti Ausoni e lago di Fondi
A cura di: Ass. Cibele Onlus
Periodo di riferimento: Giugno 2010
Relazione: Download in formato PDF

 

Obiettivo del progetto è quello di identificare le specie nidificanti maggiormente rappresentate nel territorio del Parco, quantificarne il numero di coppie con una stima numerica e evidenziare attraverso la modellizzazione le aree del Parco più interessanti per diversità, abbondanza e priorità conservazionistica delle specie che si riproducono in queste aree.

La tecnica di rilevamento utilizzata è stata quella dei “punti di ascolto” senza limiti di distanza. Tale metodologia si basa sul rilievo di tutti gli uccelli in canto in udibili da una postazione puntiforme per una durata di 10 minuti. Agli uccelli così rilevati si aggiungono poi tutti gli uccelli avvistati o rilevati tramite altre emissioni sonore non riferibili a un’attiva azione canora. I punti sono stati eseguiti a inizio giugno 2010. Si sono distinti gli uccelli visti e sentiti entro un raggio di 100 m e oltre tale raggio, in modo da poter correlare i dati dei rilievi ai dati ambientali. I punti sono stati selezionati in modo casuale da una griglia numerata. Alla prima estrazione di 100 punti casuali dove effettuare i rilievi è seguita una seconda estrazione di 40 punti sostitutivi da utilizzare in ordine numerico crescente nel momento in cui non fosse possibile raggiungere uno dei punti casuali estratti.