È l'Ora della Terra

È l'Ora della Terra

il 30 marzo 2019

di Parco Naturale Regionale Valle del Treja

Sabato 30 marzo il nostro pianeta si spegne per un’ora

 

Earth Hour (Ora della Terra) è la grande mobilitazione globale organizzata dal WWF che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, il 30 marzo dalle ore 20,30 alle 21,30, unisce tutti gli abitanti della terra in una comune volontà di dare al nostro pianeta un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. Earth Hour è un inno collettivo alla bellezza e alla fragilità del Pianeta e un grido per fermarne la distruzione. Il WWF promuove a partire dal 2007 una grande mobilitazione internazionale mirata a incrementare la consapevolezza del valore della natura e della biodiversità da parte dell'opinione pubblica in tutto il mondo.

Quest’anno dovremmo essere ancora più consapevoli, dopo che Greta Thunberg, una giovane studentessa svedese, a partire dal 20 agosto 2018 e per tutti i venerdì a seguire, non è andata a scuola e ha scioperato di fronte al Parlamento per sensibilizzare l’opinione pubblica sui cambiamenti climatici, dopo un’estate caldissima persino per la Svezia. Greta è stata invitata a parlare alla conferenza ONU sul clima, tenutasi in Polonia nella prima metà di dicembre 2018 ed è candidata per il Nobel per la pace.

Ecco il link del suo toccante discorso  https://youtu.be/B-R-yDQNj7o

 

Decalogo di buone pratiche per contenere le emissioni di CO2

 

1. Acquistare elettrodomestici di classe A, preferire le lampadine a led e utilizzare la luce solo in caso di necessità permette di ridurre lo spreco di energia elettrica.
2. Non lasciar scorrere l’acqua del rubinetto e utilizzare lavatrice e lavastoviglie sempre a pieno carico consente di salvaguardare una risorsa fondamentale per il Pianeta.

3. Camminare o utilizzare una bicicletta per andare al lavoro migliora la propria salute e allo stesso tempo riduce l’emissione di combustibili fossili.
4. Moderare il consumo di carni rosse provenienti da allevamenti intensivi che hanno un forte impatto sull’ambiente attraverso le emissioni di CO2.
5. Dedicarsi alla raccolta differenziata: riciclare il più possibile è uno dei moniti più diffusi per evitare gli sprechi.
6. Fare una spesa intelligente utilizzando borse di tela per scongiurare lo spreco di rifiuti di plastica che potrebbero finire nei corsi d’acqua e nei mari.
7. Ridurre il consumo di carta stampando documenti solo se strettamente necessario permette di contenere le emissioni e salvaguardare le foreste.
8. Acquistare prodotti di stagione permette di evitare l’emissione di grandi quantità di anidride carbonica causate da coltivazioni in serra.
9. Monitorare il riscaldamento e l’isolamento termico della propria abitazione per evitare la diffusione di ulteriori polveri sottili.
10. Prediligere l’abbigliamento biologico: i vestiti di fibre naturali sono biodegradabili, riciclabili ed ecosostenibili.