Monti Sabini: da Roccantica all'Eremo di S.Leonardo e alla Grotta di S.Michele

il 24 marzo 2019

di Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette

Monti Sabini: da Roccantica all' Eremo di S.Leonardo e alla Grotta di S.Michele - Rieti
Vuoi partecipare a un'escursione, ma sei agli inizi? Questa semplice escursione può fare al caso tuo. Cominceremo lentamente, con un basso dislivello, con adeguate soste e suggerimenti  su quanto ti servirà per intraprendere questa splendida e salutare attività, davvero alla portata di tutti!
Andremo in un luogo sperduto, selvaggio, rimasto quasi intatto.  verremo catapultati di colpo indietro nel tempo. Partendo da Piazza S. Valentino (Roccantica), giungeremo  alla Grotta di S. Michele. Lungo il percorso si incontrano i resti di un mulino ad acqua. Il sentiero si snoda in un bosco misto di Corbezzoli, Lecci e roverelle. All'interno dell'eremo di San Leonardo sono ancora visibili gli affreschi (opera del pittore Jacopo da Roccantica 1450)  che raffigurano San Giacomo di Compostela, il famoso Santiago, protettore dei pellegrini. Questo affresco ci fa intuire, nonostante l'attuale stato di abbandono,  quanto sia stato importante questo sentiero, usato come via di comunicazione nei secoli passati.
L'eremo, probabilmente dell' VIII - IX secolo era un importante  luogo di culto.  Custodiva al suo interno una statuetta, ora trafugata, che rappresentava la Dea Vacuna, divinità Sabina delle acque e dei boschi.  Nei secoli successivi  sorse nei pressi della grotta un monastero.
Dislivello in salita: 300 m circa (inclusi i lievi sali-scendi)
Tempo di percorrenza: 5/6 ore
Lunghezza : 10 Km  a/r
Appuntamento: ore 8:00 - Metro Anagnina - via Tuscolana- (Distributore Q8)
Per informazioni/prenotazioni: Sammuri Fabio 329 3347487, Rita Landriani 344 0471560

  • Natura in Campo